Il talento di una blogger

Negli ultimi anni il mondo web si è popolato di personaggi alquanto innovativi, sto parlando dei blogger, degli autori 2.0 appassionati di qualcosa, dal food, alla cosmesi, agli outfit.

Ieri grazie ad una mia amica blogger sono nati degli interrogativi quali: il ruolo degli agenti/manager è fondamentale per un’autrice della rete? E’ giusto richiedere un compenso per le proprie collaborazioni editoriali? Perchè alcuni brand pretendono un lavoro a gratis?

Partiamo dagli agenti, chi sono? Persone alquanto furbe che hanno capito che dietro il lavoro di una blogstar ecc ci sono un sacco di soldi da portare a casa. Tempo fa durante la mia esperienza di community manager e digital Pr di Miss Italia 2012 avevo contattato uno di questi manager quasi per caso. Ecco com’è andata: ho telefonato ad una blogger abbastanza nota per proporle un progetto e lei mi ha detto parlane con Fabio (nome fake) il suo portavoce. Che cosa non mi è piaciuto? 1) Non sei una pop star e un agente credimi non ti serve 2) Già oggi fare il mio lavoro è un impresa ardua  perchè per arrivare ad un numero di telefono devi fare mille peripezie, ci manca solo un ennesimo filtro che rallenta il percorso! 3) Che competenze ha questo Fabio?

Dalla prima telefonata capisco subito l’antifona, si inizia a parlare di soldi, compensi, benefit, e soprattutto la cosa ancor più buffa è che segnala le lamentele di una blogger che non era stata coinvolta all’evento (gelosa perchè una sua amica era stata contattata e rimborsata delle spese e lei non era stata neanche considerata). Queste dinamiche mi sanno tanto di bambinate, se una persona non è stata invitata ci sarà un motivo, non è simpatia o questioni personali, ma budget, linea editoriale. Un esempio: se organizzo un evento super chic non posso pensare di coinvolgere una blogger che ricorda Jordie Shore e posta foto del suo barboncino fuxia! No?

Ho trovato anche poco professionale che il famoso agente mi segnalasse il problema, se fosse un operatore della comunicazione avrebbe certamente capito il problema senza doverlo domandare a me. Ok questo non è un esperto (seconda considerazione).

Secondo me questi manager improvvisati sono degli arrampicatori sociali, cercano un palcoscenico dove mostrarsi e un bottino da fregare.

grils2

Parliamo del gettone (argomento già trattato nel mio blog) , secondo me se una blogger è competente (ha il tono giusto, scrive bene, si impegna, ha anche alle spalle un percorso formativo adeguato e una buona qualità fotografica) è giusto coprirne le spese e arricchire l’esperienza con dei benefit (omaggi da parte dell’azienda). Oggi è un delirio selezionare quei soggetti adatti ad un particolare evento, alcuni aprono dei blog osceni dove non c’è una coniugazione corretta e vengono trattati mille argomenti insieme!

Le top blogger grazie agli agenti e ai numeri (molti followers, visite, page rank elevato) richiedono compensi da capogiro, si può essere d’accordo o meno, quello che resta è che solo i top player contatteranno le signorine in questione. Oggi l’Italia è ricca di progetti interessanti che arrivano dalla piccola e media impresa, sono loro il nucleo, la ricchezza vera, io confido in queste iniziative.

Non capisco e non condivido quei brand famosi che pretendono una pubblicazione “gratis”, quando allo stesso tempo mostrano incoerenza pagando fior di milioni le top blogger!

E’ un mondo che avrebbe bisogno di regole, fissare un budget per le spese, infatti quando presento ad un cliente un progetto digital lascio sempre un 15% massimo 20% del totale per la copertura dei viaggi e per la gratifica degli invitati.

Mi auguro che in futuro le blogger di talento e non quelle da copertina vengano considerate e premiate! Non mi resta che dire Good Luck!

Annunci

5 thoughts on “Il talento di una blogger

  1. Mi trovo d’accordo con te. All’estero molte fanno di professione “blogger” e non ci si lamenta. Non vedo nulla di male se una brava persona guadagna in questa maniera se è intelligente, capace e ha tanta voglia di imparare.

    Bellissimo articolo e complimenti.

    Un saluto
    A.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...