Facebook: Opportunità o Pericolo?

Sono passati 10 anni dalla nascita di Facebook, e molti blogger approfittano del momento per mostrare le evoluzioni del social network più conosciuto al mondo. Io userò questo “Social Birthday” per raccontare  cosa di Facebook mi ha colpita e cosa invece mi lascia perplessa, così ci leghiamo ad un tema di attualità molto discusso (il caso Boldrini).

Vi racconto questo aneddoto, quando ho scoperto Facebook, ( qui devo ringraziare la mia cara amica Claudia), ero del tutto inesperta, avevo lavorato nella comunicazione tradizionale e non avevo idea delle implicazioni del passaparola online. Nel 2007 aprì il mio profilo sul social network e ricordo ancora l’imbarazzo di espormi, di mostrare qualcosa di me.

Mi muovevo con difficoltà, la chat era lenta e a volte i messaggi arrivavano dopo un pò,  iniziavo pian piano a trascurare MSN. Sul piano grafico c’era poco da fare, le personalizzazioni che osserviamo oggi per i brand, un tempo non erano così affascinanti (parlo di quelle italiane).

7 anni fa difficilmente cercavo le fan page aziendali per esprimere un parere o lanciare una discussione, oggi invece tutto è cambiato, il popolo della rete vuole farsi ascoltare, racconta qualcosa di sè. Molto di frequente alcuni utenti  si nascondono sotto mentite spoglie (i profili fake) e usa il new media per offendere e ledere la dignità altrui.

Oggi esistono movimenti politici che usano la rete come territorio democratico, non li giudico, il fascino del digital è potente, ma dove sta il limite? Come possiamo fermare questa aggressività?

Secondo me Facebook è intoccabile, è una risorsa fondamentale, è l’espressione più estrema della libertà di parola. Personalmente uso il social network come mezzo di comunicazione: cioè mostro i miei post, racconto quello che succede in un momento particolare della giornata, chiacchiero con le amiche, ma non lo uso per sfogare le mie frustrazioni.

ESY-005363330

Mi fa paura leggere certi messaggi, commenti, non credo che Zuckerberg desiderasse dare voce ai pirla comuni, no?

Mi spiace se in un futuro qualcuno giudicasse i social media un luogo ostile, dove si concentra il buzz schifoso e ignobile, questo sarebbe davvero un peccato, un bell’ostacolo all’evoluzione della democrazia digitale.

Cosa possiamo fare per evitare una banalizzazione del social network più famoso? Essere trasparenti, segnalare coloro che danneggiano gli altri senza motivo, moderare consapevolmente e soprattutto ricordare alle aziende e agli opinion leader che senza la rete oggi saremmo isolati e molto silenziosi (censura, inaridimento della democrazia).

Annunci

3 thoughts on “Facebook: Opportunità o Pericolo?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...